Ninfe di Oldaine

Forum riferito al gioco di ruolo online Regni d'Oriente.

I contenuti di questo forum sono frutto di pura fantasia e riferiti al gioco di ruolo sopracitato.

FORUM SOSPESO

 
Previous page | 1 | Next page

Fideal,la ninfa dell'acqua

Last Update: 9/12/2009 5:55 PM
Author
Print | Email Notification    
9/12/2009 11:24 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

OFFLINE
Post: 7
Location: ACQUAFONDATA
Age: 32
Gender: Male


«Fideal,la ninfa dell'Acqua»


__________________________________________________________________

….Le Terre del Mirrinor..il luogo delle Isole, la Terra delle Acqua Immote, dove ogni lago è costellato di isole, e ogni isola costellata di laghi. In effetti, era difficile dire se la regione si trovasse in prevalenza al di sopra o al di sotto dell’acqua. Alte piante di menta delle nevi crescevano in profusione nel Mirrinor, sempreverdi che si riflettevano nelle profondità lacustri in cui si specchiava il cielo, snelle colonne bianche che si levavano dritte per duecento piedi, con strisce di corteccia che ricadevano al suolo come drappeggi. Quegli alberi erano rivestiti da festoni di lunghe foglie verticali tra l’azzurro e il verde, punteggiate da menta peperita. I ranocchi, piccole mosche, moscerini, timidi serpenti d’acqua e le strane creature che vivevano sott’acqua e strisciavano lungo le rive….

….Quanto era profondo il lago? Quanto il cielo era alto? Abbassando lo sguardo, lei scorgeva soltanto il riflesso azzurro del cielo, solcato di nubi, tanto da avere l’impressione di camminare tra due cieli. E poi, cosa si annidava in quelle ignote profondità? Quali creature erano in agguato, con le loro lunghe, fredde dita ossute?...

…Poco lontano vide Diarmid: era immerso fino alle ginocchia nelle acque basse del lago, in mezzo ai giunchi. Il giovane non era solo e stava parlando fittamente con una creatura che si trovava nell’acqua, davanti a lui, e che era l’essenza di tutta la bellezza del Mirrinor, modellata in forme femminili. Snella come i giunchi, pallida come la nebbia, adorabile e delicata, l’apparizione femminile aveva i capelli di smeraldo che le ricadevano, bagnati, lungo tutto il corpo. L’abito aderente, di verde lattuga, era contorto e smerlato come se fosse fatto di crescione d’acqua, di vallinsneria e di lenticchia d’acqua, e forse era proprio così. Con fare timido e nel contempo subdolo, la donna si protese verso il giovane, lo prese per mano e cominciò a indietreggiare, attirandolo nel lago. Il fragile tessuto del suo abito smeraldino si allargò intorno al suo corpo, galleggiando sulla superficie dell’acqua. Con lo sguardo fisso su di lei, Diarmid la seguì, docile. Mettendosi a correre attraverso la spiaggia, Imrhien allora si lanciò nel lago verso di lui, serrandogli le braccia intorno alla vita e tirando con tutte le sue forze. Ma i suoi sforzi furono vani..Diarmid era troppo forte per lei o forse la fanciulla lacustre era troppo potente oppure erano vere entrambe le cose. Nel tentativo di far rinsavire il compagno, Imrhien gli tirò i capelli e lo schiaffeggiò, ma Diarmid sembrava in trance, del tutto indifferente a quelle sollecitazioni.
Così non era per l’annegatrice.
Il suo sguardo di giada su appuntò su Imrhien e una mano pallida saettò in avanti, serrando il polso della ragazza in una stretta simile a una morsa d’acciaio. Imrhien venne trascinata inesorabilmente verso le profondità lacustri. Lottava e si dibatteva, percuotendo la creatura con la mano libera, però l’acqua le salì alla vita, poi le arrivò alle spalle. Lunghe alghe che crescevano dal fango si avvolsero attorno ai suoi piedi e a quelli di Diarmid, trascinandoli ancora più in profondità. L’ultima cosa che Imrhien vide, prima che l’acqua le si chiudesse sulla testa, furono gli occhi fissi e obliqui dell’annegatrice, i suoi capelli verdi che si allargavano con grazia sulla superficie come una nube di sottili fili di seta.
Sott’acqua, Imrhien cercò invano di liberarsi dalle alghe, di sciogliersi da quella presa inumana. Le ultime riserve d’aria della ragazza e di Diarmid sfuggivano verso l’alto, in una scia di bolle che scorreva davanti ai loro occhi come una massa di minuscole perle in ascesa. Filamenti sottili le serrarono il collo, la testa prese a pulsarle in maniera terribile e un dolore lancinante, simile a bruciore di metallo fuso, le pervase il petto. Davanti a sé, scorse la sua stessa mano, pallida e sottile come quella dell’annegatrice, ma soprattutto priva di forze, dato che la vita le stava sfuggendo.
Poi una lama scintillò improvvisa, fredda e lucente. Con una spinta poderosa, che la scagliò verso l’alto con forza devastante, Imrhien riemerse sotto la luce del sole. Per qualche momento tutto fu confuso; infine la mente le si schiarì e lei si ritrovò distesa sulla riva. Lì accanto giaceva Diarmid, scosso da colpi di tosse e conati di vomito. Inginocchiato poco lontano, il Dainnan era intento a ripulire la lama della daga con l’acqua che gli colava dagli abiti e grondava dai capelli neri.
“Quando entrambi avrete finito di sputare i polmoni, forse potremmo riprendere il viaggio”, commentò…
[…] L’unica eredità che conservarono dell’accaduto furono alcuni dolenti lividi rossastri intorno ai polsi – l’impronda delle dita di Fideal, la ninfa – e un vago gonfiore intorno alla gola. Fra tutte le antiche creature soprannaturali che dimoravano nell’acqua e che erano pericolose per gli uomini lei era la più temibile.
[…] “Non l’avete uccisa?” esclamò Diarmid sconcertato.
“Ho soltanto reciso le alghe che vi tenevano entrambi sommersi. Le ho tagliate con la daga. Fideal fa parte delle alghe, e le alghe fanno parte di lei, però è ancora viva e continuerà a dimorare nel Mirrinor, o forse si sposterà lungo le segrete vie sotterranee che scorrono sotto i laghi fino a trovare un’altra polla o un lago da infestare. Da innumerevoli vite umane essa dimora nei suoi rifugi acquatici….”

__________________________________________________________________



MusicPlaylistRingtones
MySpace Music Playlist at MixPod.com



[Edited by .Ainwen. 9/12/2009 5:55 PM]
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:51 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com